Come risolvere i problemi di un sito WordPress

Don’t worry and keep calm.

Quando (apparentemente) senza motivo o dopo un aggiornamento, il tuo sito WordPress comincia a comportarsi in modo inaspettato, la prima cosa da fare è mantenere la calma. A tutto c’è una soluzione, vediamo quindi come risolvere i problemi di un sito WordPress.

Nota Bene: Questa guida fa per te se hai accesso alla tua area amministrativa di WordPress.

Controlla e scarica l’ultimo Backup

“Il backup è quella cosa che andava fatta prima”
cit.

Quasi tutti i provider forniscono l’opzione di backup, per cui per prima cosa controlla l’ultimo backup disponibile. Se non sei sicurə di avere questa opzione per il tuo sito, contatta l’assistenza del tuo provider, sapranno come indicarti dove trovarlo e, nel caso, ripristinarlo.

Se stai usando un plugin di backup, controlla a quando risale l’ultimo backup. Nel caso fosse molto vecchio, ricorda di prendere la buona abitudine di fare backup regolari a seconda di quanto aggiorni i tuoi contenuti.

Scarica il tuo ultimo e penultimo backup disponibile (meglio abbondare).
Devi indagare la causa del malfunzionamento e nel caso non potessi risolvere da solə il problema, devi poter ripristinare un sito funzionante e poi contattare un esperto che possa aiutarti.

Controlla gli aggiornamenti del tuo sito

A volte WordPress aggiorna dei componenti o dei plugin con delle versioni minori di core, tema o plugin, perché queste versioni vanno a chiudere eventuali bug del codice. Sono aggiornamenti di cui non ricevi notifica, ma che potrebbero influenzare il buon funzionamento del sito se altri componenti sono da aggiornare.

Una volta assicurato di avere un backup funzionante del sito procedi ad aggiornare tema e plugin. Controlla se il problema si è risolto.

Svuota la cache

Sai che la cache è la principale causa di problemi di un sito WordPress? Ovviamente non sono problemi reali. La cache è quel sistema che permette al browser di memorizzare una serie di informazioni del tuo sito web (come la testata o il più di pagina) per permettere alle pagine del tuo sito di caricarsi più velocemente. A volte dopo un aggiornamento alcuni elementi salvati in cache causano un errore di visualizzazione caricamento dei dati e il risultato è vedere il sito scombussolato.

Controlla se sul tuo sito è attivo un plugin di cache. Tutti i plugin di Cache hanno il tasto “Svuota la cache” (o Clear cache).

Controlla se il tuo provider mette a disposizione un sistema di cache del server. Accedi al pannello di controllo del sito dall’area clienti del tuo provider e disattiva l’opzione (o svuota la cache. Ogni provider ha il suo sistema).

Ricarica la pagina web svuotando la cache. Puoi usare la combinazione di tasti cmd+shift+R (sul MAC) o Crtl + F5 (su Windows).

Una volta provate queste operazioni controlla sempre il risultato sul tuo sito.

Indaga la causa del problema

Le buone pratiche di indagine di un malfunzionamento su un sito WordPress prevedono la disattivazione di tutti i plugin e l’attivazione di uno dei temi base di WordPress (quelli che iniziano con il nome twenty). Se stai usando WooCommerce il tema predefinito è StoreFront.

Ricorda: tieni sempre installato uno dei temi base di WordPress e tienilo regolarmente aggiornato.

Se uno dei temi base non è installato sul tuo sito, installalo adesso. Puoi scaricarlo dal repository di WordPress oppure direttamente dalla pagina temi della tua area di amministrazione.

Disattivare tutti i plugin vuol dire perdere l’aspetto grafico e funzionale del tuo sito, rendendolo a volte non navigabile.
Puoi mettere il tuo sito in manutenzione con una pagina di cortesia (maintenance page) fino a quando avrai risolto il problema, oppure scegliere un’opzione che permetta al tuo sito di restare online durante l’indagine.

Installa e attiva il plugin Health Check & Troubleshooting

La soluzione che scelgo io per mantenere online il sito durante l’indagine del problema è utilizzare il plugin Health Check & Troubleshooting (sviluppato dalla community WordPress.org).
Scarica e installa il plugin sul tuo sito.

Health Check & Troubleshooting plugin

Una volta attivato, il percorso per le opzioni del plugin è Strumenti > Salute del sito (Site Healt).

Attiva la modalità Diagnostica

Questo plugin è fantastico perché permette di attivare la modalità Diagnostica.

Quando questa modalità è attiva puoi effettuare tutte le verifiche che ti occorrono senza che il frontend del sito ne sia coinvolto. I tuoi utenti potranno continuare a navigarlo come sempre.

Fai clic sul pulsante “Attiva la modalità Diagnostica“. Una volta attivata, verrai portato nella pagina amministrativa Bacheca e vedrai una schermata di questo genere:

A scopo didattico, sul mio sito non è presente un tema base di WordPress. La modalità Diagnostica ci indica di installarlo facendo clic sul pulsante “Installa un tema predefinito”.

Se invece un tema base è già presente sul tuo sito, questo verrà attivato automaticamente.
La modalità diagnostica disattiva tutti i plugin e attiva il tema predefinito di WordPress, quindi il malfunzionamento non dovrebbe esserci.

Diagnostica del tema

A questo punto devi capire se è il tema che usi solitamente a causare il problema. Attiva il tema e controlla se il problema compare. Per farlo utilizza la barra degli strumenti veloce (quella in alto) e seleziona Modalità Diagnostica > Temi > Passa a [nome_del_tema].

Attiva tema Modalità diagnostica

Se il problema ricompare, allora il tema è coinvolto. Contatta lo sviluppatore per farti aiutare al meglio.

Ricorda: nel repository di WordPress tutti i temi hanno l'area di supporto dedicato con cui entrare direttamente in contatto con lo sviluppatore.

Se il malfunzionamento non compare, allora devi indagare tra i plugin.

Diagnostica dei plugin

Da qualsiasi pagina della tua area di amministrazione WordPress, utilizzando la Barra degli Strumenti Rapidi superiore, seleziona la voce Modalità Diagnostica > Plugin > e scegli il plugin che vuoi attivare.

Ricorda: dopo aver attivato un plugin controlla sempre se il problema compare.

Questo ti darà l’indicazione di quale sia il plugin coinvolto e potrai contattare il forum di supporto di WordPress per capire se altre persone hanno avuto la stessa problematica oppure direttamente lo sviluppatore del plugin.

In conclusione

WordPress ti mette a disposizione uno potente strumento per essere autonomo nell’indagine di un malfunzionamento del tuo sito.
E se proprio non ne vieni a capo contattami e ti saprò aiutare.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.